Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Assenteismo al Comune di Palma, l'ex sindaco a gamba tesa: "Troppi impiegati al bar o a fare la spesa"

Pasquale Amato conferma la cattiva abitudine dei dipendenti di allontanarsi dall'ufficio: "Politica disattenta? Macchè, ho presentato numerosi esposti"

Pasquale Amato

“Alla fine del 2016 l’inchiesta sugli episodi di assenteismo al Comune divenne nota perché ci furono delle misure cautelari e gli inquirenti rivelarono alcuni particolari. Un magistrato della Procura disse che la politica era stata disattenta, mi arrabbiai molto perché ero stato io a denunciare quegli episodi”. L’ex sindaco di Palma di Montechiaro, Pasquale Amato, entra a gamba tesa al processo nel quale sono imputati venti impiegati con l’accusa di truffa ai danni del Comune per essersi allontanati dal posto di lavoro arbitrariamente, negli orari in cui erano regolarmente pagati e dopo avere passato il badge.

Amato rivela di avere avuto un ruolo nella vicenda. “Vedevo troppa gente al bar o in giro durante l’orario di lavoro – ha spiegato al pubblico ministero Alessandra Russo – e non mi sembrava un comportamento corretto. Notavo impiegati che uscivano per andare a prendere il caffè in bar anche parecchio distanti dai propri uffici, chi fumava o chiacchierava e chi faceva la spesa. Per questo scrissi una serie di esposti al segretario generale invitandolo, in quanto responsabile degli uffici, a prendere dei provvedimenti”. Amato, quindi, quando sente il pm dichiarare ai giornalisti che “la politica era stata disattenta”, va in Procura a dare i suoi chiarimenti e non solo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assenteismo al Comune di Palma, l'ex sindaco a gamba tesa: "Troppi impiegati al bar o a fare la spesa"

AgrigentoNotizie è in caricamento