L'arresto per armi a Palma, Movimento poliziotti: "Un plauso ai colleghi"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il nostro plauso è volto nei confronti dei colleghi del Commissariato di Palma di Montechiaro che, in ordine di tempo, hanno effettuato l’ultimo arresto il 17 agosto c.a. con il conseguenziale recupero di armi da guerra e munizioni, che testimoniano in questa Provincia il fatto che non si deve e non si può indietreggiare di un solo centimetro nella lotta contro la criminalità organizzata e spicciola.

Queste le dichiarazioni del Segretario Generale Provinciale UILMP Alfonso IMBRO’: in qualità di rappresentante del maggiore sindacato provinciale del  personale della Polizia di Stato ci sentiamo in dovere di evidenziare le capacità investigative dimostrate dai nostri colleghi a cui va il nostro sincero plauso che esterniamo pubblicamente, a testimonianza che il nostro lavoro è silente e costante ed i colleghi del Commissariato di P.S. di Palma Montechiaro che sono quotidianamente  impegnati in più fronti per garantire la sicurezza ed il bene collettivo ne sono la testimonianza.

Ci auguriamo che ai sacrifici ed ai risultati conseguiti dagli uomini e dalle donne della Polizia di Stato seguano finalmente gli adeguamenti degli organici, di cui l’attuale Governo sembra volersene fare carico, almeno a parole, in modo tale da poter garantire standard lavorativi equi ed una maggiore presenza e sicurezza a beneficio della collettività considerato che i cinque Commissariati P.S riescono ad assicurare la presenza spesso effettuando gravosi prolungamento dell’orario di servizio.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento