L'alluvione di Palma, la maggioranza: "Vicini alla giunta, la macchina organizzativa ha funzionato"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

A seguito degli ultimi eventi metereologici molto intensi e per fortuna rari che hanno colpito con particolare veemenza la nostra cittadina e più in generale tutta le Regione, tutti i Consiglieri di Maggioranza si uniscono alla Giunta Comunale nel manifestare la propria vicinanza solidale ed operativa a tutta la popolazione palmese. Sono stati giorni difficili quelli appena trascorsi, in cui si sono verificati eventi dalle conseguenze nefaste e drammatiche, eventi che hanno colpito il Paese nel suo “cuore pulsante”, minandone le certezze del quotidiano. L’unica nota positiva di questo vero e proprio dramma è che per fortuna non ci sono stati morti o feriti, ma solo danni a cose. Purtroppo, in tal senso, si sono registrati danni per milioni di euro. Il bollettino è impietoso 
e parla di case con tetti scoperchiati, pali della luce abbattuti e fili della corrente elettrica tranciati, strade pesantemente rovinate ed invase da fiumi di detriti, alberi abbattuti che hanno causato disagi alla circolazione, campi allagati e produzioni agricole compromesse definitivamente, aggravamento dei movimenti franosi della zona di Facciomare/Ciotta,  impercorribilità parziale o totale di diverse vie urbane ed extraurbane, ecc.

Tutte situazioni che hanno portato il nostro Sindaco, uno dei primi Comuni in tutta la Sicilia, ad emanare nella giornata di ieri “lo stato di calamità naturale e dello stato di emergenza”, al fine di segnalare a tutti gli organi competenti nazionali e regionali il 
contesto di criticità del territorio e contemporaneamente operare una quanto più precisa e puntuale quantificazione dei danni. A tal proposito, l’Esecutivo, a seguito di un accurato monitoraggio del territorio, ha già provveduto a fare una prima stima dei danni che ammonterebbero a circa 20 milioni di euro.

Nel pieno di questi momenti drammatici, tutta la macchina amministrativa ha operato con fervore e lucidità, non fermandosi un solo istante, lo stesso Sindaco ha coordinato i lavori negli uffici e direttamente nelle strade della città in collaborazione con la Polizia Municipale, l’Ufficio Tecnico, la Protezione Civile Comunale, l’Associazione Protezione Civile “I Falchi” e tutti i volontari. Preziosissimo inoltre è stato il lavoro svolto dai Vigili del fuoco di Licata ed Agrigento, i tecnici dell’Enel, le Forze dell’Ordine e la Prefettura di  Agrigento.

Tutti hanno lavorato in sinergia e con grande spirito di volontà, operando sotto la pioggia incessante ed in condizioni difficili. Ringraziamo tutti quanti hanno dato il loro contributo per alleviare le sofferenze del nostro popolo e riportare la situazione quanto più prossima alla normalità.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento