"Studenti disabili abbandonati durante le lezioni", parte processo a preside e insegnanti

Al via il dibattimento dopo i rinvii a giudizio decisi dal giudice, pm e difesa chiedono i mezzi di prova

FOTO ARCHIVIO

“Disabili abbandonati a loro stessi durante le ore di lezione”: dopo il rinvio a giudizio, deciso dal gup del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, è partito questa mattina il processo, a carico di una preside e tre insegnanti di sostegno.

Davanti al giudice monocratico Antonio Genna, sono comparsi Laura Carmen Sanfilippo, 52 anni, dirigente dell’istituto “Tomasi di Lampedusa” di Palma di Montechiaro e gli insegnanti di sostegno Vincenzo Fontana, 60 anni; Giuseppina Clementi, 53 anni e Lillo Quinto Marino, 58 anni.

Il pubblico ministero Emiliana Busto e i difensori degli imputati - gli avvocati Daniela Posante, Santo Lucia e Francesco Scopelliti - hanno chiesto al giudice l'ammissione dei rispettivi mezzi di prova con liste di testimoni, documenti, intercettazioni e altro. Lo stesso ha fatto l'avvocato di parte civile Giuseppe Vinciguerra, che difende i genitori di alcuni minori. 

L'indagine scaturisce proprio dalla denuncia dei familiari di alcuni alunni disabili che segnalavano la "totale assenza di attività didattica". L’atteggiamento, ritenuto omissivo, della preside e dei docenti, che non avrebbero attuato il Piano educativo individualizzato, viene equiparato, sulla base di alcuni precedenti giurisprudenziali, alle violenze fisiche.

“La dirigente scolastica e gli insegnanti - è stata la tesi della difesa, sostenuta all'udienza preliminare - hanno cercato in tutti i modi di fare il possibile e integrare gli alunni fra mille difficoltà logistiche e strutturali". Il pm Emiliana Busto, invece, ha sostenuto che gli insegnanti avrebbero “omesso di educare, istruire e integrare i tre studenti disabili nel percorso formativo impedendo loro di conseguire le necessarie competenze e di inserirsi nel contesto scolastico”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giudice, al termine di un’udienza preliminare molto lunga e complessa, preceduta da un incidente probatorio nel corso del quale sono state sentite le vittime, aveva ritenuto che la vicenda meritasse di essere approfondita in un dibattimento. L'istruttoria inizierà il primo ottobre.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento