"Studenti disabili abbandonati dagli insegnanti", la difesa: "Fatto il possibile per integrarli"

La dirigente scolastica dell’istituto “Tomasi di Lampedusa” e tre docenti rischiano un rinvio a giudizio per l'accusa di maltrattamenti

foto ARCHIVIO

"La dirigente scolastica e gli insegnanti hanno cercato in tutti i modi di fare il possibile e integrare gli alunni fra mille difficoltà logistiche e strutturali". Dopo l'intervento conclusivo dei difensori (fanno parte del collegio, gli avvocati Daniela Posante, Santo Lucia e Francesco Scopelliti) il giudice dell'udienza preliminare Alessandra Vella ha disposto un rinvio all'8 luglio per le eventuali repliche.

Solo dopo deciderà se mandare a processo i quattro imputati. Il procedimento è quello che scaturisce dalla richiesta di rinvio a giudizio, presentata dal pubblico ministero Emiliana Busto, per l’accusa di maltrattamenti, nei confronti di una dirigente scolastica e di tre insegnanti di sostegno che avrebbero omesso di “prestare assistenza, educare, istruire e integrare i tre studenti disabili nel percorso formativo impedendo loro di conseguire le necessarie competenze e di inserirsi nel contesto scolastico”. Sono Laura Carmen Sanfilippo, 52 anni, dirigente dell’istituto “Tomasi di Lampedusa” di Palma di Montechiaro e gli insegnanti di sostegno Vincenzo Fontana, 60 anni; Giuseppina Clementi, 53 anni e Lillo Quinto Marino, 58 anni.

L'indagine scaturisce dalla denuncia dei familiari degli alunni che segnalavano la "totale assenza di attività didattica". L’atteggiamento, ritenuto omissivo, della preside e dei docenti, che non avrebbero attuato il Piano educativo individualizzato, viene equiparato, sulla base di alcuni precedenti giurisprudenziali, alle violenze fisiche.

"Hanno fatto tutto il possibile - è stata la replica dei difensori - per integrarli e, in ogni caso, dall'audizione delle vittime in incidente probatorio, non è arrivata alcuna conferma all'accusa tale da richiedere un approfondimento in un dibattimento". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento