Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Crolla palazzina disabitata nel cuore antico di Favara: evacuata l'abitazione prospicente

 

Poco prima delle ore 22:00 di ieri sera il silenzio del quasi deserto quartiere “Grotta” di Favara  è stato interrotto dal boato provocato dal crollo del prospetto murario di una palazzina che si affaccia sulla via Pirandello. Sull’immobile, disabitato da diversi anni,  pende un’ordinanza di messa in sicurezza emessa lo scorso 7 dicembre dal comandante della polizia municipale di Favara. Il giorno precedente, il 6 dicembre del 2020, alle ore 23.10 circa, un primo campanello di allarme si era registrato in via Pirandello: in quella occasione, dopo un sopralluogo congiunto che aveva visto impegnati carabinieri, vigili urbani e vigili del fuoco, si era deciso di chiudere al transito sia pedonale che veicolare  il tratto di strada interessato.

Crolla palazzina disabitata nel centro storico, tanta paura ma nessun ferito
Crolla palazzina disabitata nel centro storico, tanta paura ma nessun ferito

Fortunatamente nel crollo parziale della palazzina ubicata ai numeri civici 62 e 64, nessuna persona è rimasta coinvolta. Dopo aver udito il boato, sono stati allertati i  carabinieri della tenenza di via Olanda. Sul posto anche due squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento e il sindaco di Favara, Anna Alba. A scopo precauzionale, l’abitazione prospicente all’immobile pericolante, è stata fatta evacuare, la persona residente è stata momentaneamente ospitata da suoi familiari.  Nella stradina del centro storico si è reso necessario anche l’intervento dei tecnici di Enel per isolare l’immobile. Via Pirandello è poco distante dalla via del Carmine dove, in un crollo analogo persero la vita le sorelle Marianna e Chiara Pia Bellavia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento