rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Sanità / Sciacca

"L'ospedale di Sciacca sia un'azienda autonoma": avviata una petizione online

Il presidente dell'associazione 'Alessandro Capurro': "Da quando è sotto il governo Asp, i servizi al cittadino sono nettamente peggiorati, con una carenza di personale sanitario drammatica e una conseguente gravissima mancata attivazione di unità operative di fondamentale importanza"

Una petizione, attraverso la piattaforma change.org, per convincere il governo della Regione Siciliana a far tornare l'ospedale di Sciacca ad essere un'azienda ospedaliera autonoma, dunque indipendente dall'Asp agrigentina.  L'iniziativa è stata assunta dalla locale associazione di volontariato "Orazio Capurro", che da anni è impegnata nella raccolta fondi per acquistare e donare strumenti diagnostici all'ospedale.

La soppressione dell'azienda ospedaliera di Sciacca fu prevista all'interno della legge regionale 5 del 2009, sul riassetto della sanità siciliana. Il "Giovanni Paolo II" finì sotto il governo dell'Asp di Agrigento. "Ma da allora - dice il presidente dell'associazione Alessandro Capurro - i servizi al cittadino sono nettamente peggiorati, con una carenza di personale sanitario drammatica e una conseguente gravissima mancata attivazione di unità operative di fondamentale importanza". Per chi ha attivato questa petizione la presenza, dentro l'ospedale di Sciacca, della Banca del cordone ombelicale, unità operativa di ricerca e di eccellenza, potrebbe essere l'elemento chiave perché si possa ottenere il riconoscimento richiesto.

Capurro ritiene che il ritorno dell'autonomia per l'ospedale di Sciacca potrebbe comprendere anche il nosocomio di Ribera. Le due strutture, d'altronde, sono al momento considerate giuridicamente riunite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'ospedale di Sciacca sia un'azienda autonoma": avviata una petizione online

AgrigentoNotizie è in caricamento