rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Sciacca

Cure palliative e assistenza ai malati terminali, l'Asp attiva l'Hospice anche all'ospedale Giovanni Paolo II

Si tratta di una struttura appositamente creata per rendere più sopportabili le sofferenze quando la patologia lascia intravedere una prognosi infausta

L'Asp di Agrigento attiva il reparto “Hospice” all’ospedale Giovanni Paolo II” di Sciacca.

Si tratta di una struttura che ospita i malati oncologici per rendere più sopportabili le loro sofferenze quando la patologia lascia intravedere una prognosi infausta.

Da quasi 20 anni, ad esempio, ne è provvisto l’ospedale “San Giovanni di Dio” ad Agrigento dove l’”Hospice” rappresenta un fiore all’occhiello per quanto riguarda la somministrazione delle cosiddette cure palliative che vengono somministrate da personale altamente qualificato, evitando quindi tutti i disagi derivanti da una gestione della malattia in casa.

A disporne l’attivazione al nosocomio saccense è stato il commissario straordinario dell’Asp Mario Zappia insieme al direttore sanitario Gaetano Mancuso.

Questo servizio consentirà di sgravare i familiari degli ammalati rendendo meno dolorose e difficoltose tutte quelle necessarie e continue operazioni di cura e assistenza. 

Per la città di Sciacca si tratta di un’evoluzione molto importante, che va a potenziare l’attuale servizio-base di somministrazione delle cure palliative, ovvero tutti qui farmaci che non hanno scopo curativo ma che servono esclusivamente a rendere più sopportabile la gestione della fase finale della malattia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cure palliative e assistenza ai malati terminali, l'Asp attiva l'Hospice anche all'ospedale Giovanni Paolo II

AgrigentoNotizie è in caricamento