Disagi al pronto soccorso, vertice fra Firetto e Venuti

Il sindaco ha sottolineato le criticità, il commissario dell'Asp ha illustrato il piano di potenziamento

L'incontro fra Firetto e Venuti

Le criticità del pronto soccorso di Agrigento sono state al centro di un incontro, questa mattina in Comune, tra il sindaco Lillo Firetto e il commissario dell’Asp, Gervasio Venuti.

Il sindaco ha sottolineato che "a fronte di 24 medici previsti in pianta organica ve ne siano solamente 9 in servizio. Analoga situazione per riguarda il personale infermieristico di cui solo 30 prestano servizio a fronte delle 50 unità previste. Altri aspetti messi in evidenza dal primo cittadino, i lunghi turni di attesa dei pazienti, i problemi di casermaggio, lenzuola e barelle".

Venuti ha anticipato al sindaco il nuovo piano di potenziamento del pronto soccorso del “San Giovanni di Dio” con i nuovi interventi previsti a breve per il miglioramento del servizio. Ai primi di ottobre entrerà in funzione il nuovo Pronto Soccorso e sono già state avviate le procedure di assunzione di dirigenti medici sulla base della vecchia pianta organica confermata dalla nuova. Alcune novità riguarderanno gli utenti: i pazienti che chiederanno l’accesso alla struttura, al momento del triage verranno dotati di un braccialetto identificativo. "I cosiddetti “codici bianchi” - fa sapere l'ufficio stampa del Comune con una nota - verranno incanalati verso una nuova postazione dove opereranno medici dedicati esclusivamente ai casi meno gravi, alleggerendo così la pressione sull’emergenze. Inoltre verrà limitato l’accesso ad un solo accompagnatore per paziente anche lui dotato di badge identificativo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Firetto al termine dell’incontro ha dichiarato:  “Confido nella serietà e competenza di Gervasio Venuti già ampiamente dimostrata in precedenti incarichi. Agrigento rivendica un pronto soccorso efficiente, oggi non all’altezza del bacino di domanda”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento