Domenica, 14 Luglio 2024
Sanità / Canicattì

Ospedale Barone Lombardo, giovani medici si fanno notare: riconoscimento nazionale per Gabriele Vassallo

Ha ricevuto il premio “Serafino Mansueto” per la migliore comunicazione orale nell’ambito dell'ultimo congresso nazionale di medicina interna a Milano

All’ospedale Barone Lombardo di Canicattì si fanno notare in ambito nazionale i giovani medici. E’ il caso del dottore Gabriele Angelo Vassallo che ha ricevuto un riconoscimento speciale al congresso FADOI. Si tratta del premio “Serafino Mansueto” per la migliore comunicazione orale nell’ambito dell'ultimo congresso nazionale di medicina interna tenutosi a Milano ed organizzato dalla società scientifica di riferimento degli internisti ospedalieri. La commissione scientifica gli ha conferito il premio, insieme ad altri due colleghi internisti degli ospedali Careggi di Firenze e La Memoria di Gavardo, per uno studio multicentrico, condotto in 10 paesi europei, riguardante la formazione degli specializzandi in medicina interna.

Vassallo, attualmente dirigente medico dell'unità operativa di medicina interna ad alta intensità di cure diretta dal dottore Giuseppe Augello, gestisce all'interno del reparto anche l'ambulatorio di malattie del fegato e patologie alcol correlate recentemente inserito all'interno della Rete epatologica siciliana. E’ uno dei tanti giovani e motivati professionisti che, nelle diverse branche ospedaliere, dalla cardiologia alla neonatologia, dalla radiologia alla pediatria, costituiscono la “linea giovane” del nosocomio di Canicattì. Si tratta di oltre 10 medici trentenni che hanno scelto con consapevolezza la realtà del Barone Lombardo rispetto ad altre strutture e che si spendono quotidianamente per portare energia, dinamismo e professionalità in corsia contribuendo a fare dell’ospedale di Canicattì un polo sanitario che, sia pur tra diverse difficoltà dovute principalmente alla carenza di personale, riesce a rispondere ai bisogni di salute dei cittadini sia del comprensorio che dei comuni furi provincia.

Con l’equipe di specialisti emergenti del Barone Lombardo si è personalmente congratulato il commissario straordinario dell’Asp di Agrigento, Mario Zappia, insieme a quelle dell’intera direzione strategica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Barone Lombardo, giovani medici si fanno notare: riconoscimento nazionale per Gabriele Vassallo
AgrigentoNotizie è in caricamento