Feto morto dopo 30 settimane di gestazione, 9 indagati a Ginecologia

Ad essere iscritti nel fascicolo della Procura sono stati 3 ginecologi, 2 ostetriche, 1 infermiere e 3 "portantini"

Sono 9 gli indagati del reparto Ginecologia e Ostetrica dell'ospedale "San Giovanni di Dio" - 3 ginecologi, 2 ostetriche, 1 infermiere e 3 "portantini" - per la morte del feto, arrivato alla trentesima settimana, lo scorso giugno. A rivolgersi alla Procura della Repubblica - il fascicolo è curato dal Pm Sara Varazi - è stata la coppia di Raffadali che perse il piccolo. Pare, secondo quanto riporta il quotidiano La Sicilia, che la puerpera avesse tenuto in grembo, senza particolari problemi, per 30 settimane il feto. Poi, dopo non aver sentito più i movimenti, la donna si è recata in ospedale. A causa di un quadro clinico ormai allarmante, i medici hanno deciso per un taglio cesareo e il feto è nato morto.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • L'incidente lungo la strada per la Scala dei Turchi: 59enne muore dopo quasi un mese d'agonia

  • Totano gigante si arena sulla spiaggia: curiosità e incredulità a Punta Grande

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento