menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciacca, si presenta "Documento di osservazioni" al Prg redatto dal tavolo delle professioni tecniche

Il documento, composto da oltre 65 pagine, mette a fuoco una serie di problematiche che, a detta dei rappresentanti dei professionisti, andrebbero corrette al fine di avere un Piano regolatore che possa garantire uno sviluppo sociale ed economico della città in termini di compatibilità ambientale e di rispetto delle peculiarità paesaggistiche e territoriali, oltre che di diritti acquisiti

E' nel corso di una conferenza stampa indetta per sabato 18 luglio che sarà presentato il “Documento di Osservazioni” redatto dagli Ordini e dai Collegi professionali della provincia di Agrigento.

Il documento, composto da oltre 65 pagine, mette a fuoco una serie di problematiche che, a detta dei rappresentanti dei professionisti, andrebbero corrette al fine di avere un Piano regolatore che possa garantire uno sviluppo sociale ed economico della città in termini di compatibilità ambientale e di rispetto delle peculiarità paesaggistiche e territoriali, oltre che di diritti acquisiti.

«Le categorie professionali rappresentate condividono pienamente l'opportunità che questa città si doti, finalmente, di uno strumento di pianificazione capace di definire regole e strategie di crescita ben identificate e capaci di consentire un progresso ordinato della città di Sciacca, in perfetta armonia con i suoi connotati ambientali, economici e con le sue vocazioni turistiche - dicono nelle premesse i rappresentanti delle professioni tecniche -. Però, si ritiene utile rilevare come il nuovo strumento urbanistico presenti scelte di pianificazione che non sempre sembrano rispondere alle reali esigenze della città di Sciacca ed inoltre presenta delle criticità di carattere amministrativo che rischiano di comprometterne il regolare iter di approvazione per i motivi che verranno esposti».

Nel documento sono messe in evidenza le numerose criticità del piano come ad esempio i criteri d’individuazione delle nuove zone d’espansione, delle aree commerciali ed artigianali o l’errata previsione demografica.
Inoltre, i professionisti, pongono l'attenzione su alcuni elementi che possono addirittura inficiare il processo di formazione dello stesso piano.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento