rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Sanità

Premi Covid non ancora pagati e carenza di personale: gli infermieri incontrano il prefetto

L’Ordine professionale ha sottolineato anche il grave problema delle aggressioni verbali e fisiche nei confronti degli operatori sanitari

La categoria degli infermieri è in difficoltà per molteplici motivazioni e per questo una delegazione ha deciso di incontrare il prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa, per illustrare le criticità ancora irrisolte.

In particolare il presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche Salvatore Occhipinti ha affrontato diversi argomenti: dal premio Covid non ancora erogato al personale infermieristico per le attività svolte durante la pandemia, alla carenza di personale sanitario a vario titolo che, talvolta, origina atti di violenza verbale e fisica nei confronti degli stessi operatori sanitari, passando per gli emolumenti degli infermieri, tra i più bassi in Europa.

Durante l’incontro, al quale hanno preso parte, oltre al presidente Occhipinti, Giacinto Lo Piccolo, presidente della commissione Albo; Salvatore Montaperto, vicepresidente Opi e Salvatore Pantalena, segretario Opi, ampio spazio è stato dato alla Medicina del territorio che non funge da filtro all’assistenza ospedaliera causando un afflusso improprio di codici bianchi e verdi nei Pronto soccorso dei presidi ospedalieri e determinandone così l’intasamento.

“Siamo lieti di avere incontrato il prefetto Cocciufa – ha detto Salvatore Occhipinti – e di avere affrontato le criticità della sanità che interessano sia gli infermieri, sia il personale sanitario nella sua interezza”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premi Covid non ancora pagati e carenza di personale: gli infermieri incontrano il prefetto

AgrigentoNotizie è in caricamento