Ordinazione vescovile di Alessandro Damiano, via libera solo per 1100 fedeli

Il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica ha varato il piano di sicurezza: la cerimonia si svolgerà in Cattedrale alla presenza di 200 prelati e con un numero massimo di 500 persone. Nello spiazzo antistante sarà allestito un maxi-schermo e verranno predisposti ulteriori 500 posti a sedere

Monsignor Alessandro Damiano

Potranno partecipare 1.100 fedeli, ai quali è stato fornito un pass di accesso: circa 500 all'interno della cattedrale e altrettanti all'esterno. Il servizio d’ordine sarà gestito con il supporto di un contingente di 100 volontari della Croce rossa italiana. La cerimonia si svolgerà all’interno della Cattedrale alla presenza di 200 prelati e, appunto, con un numero massimo di 500 fedeli. Nello spiazzo antistante sarà allestito un maxi-schermo e verranno predisposti ulteriori 500 posti a sedere per i fedeli. In vista dell'ordinazione episcopale del nuovo arcivescovo di Agrigento, monsignor Alessandro Damiano, si è tenuta una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica ed stato varato il piano, predisposto dall'Arcidiocesi, tenendo in considerazione le misure di prevenzione del contagio del virus.

Un apposito servizio di bus navetta verrà predisposto - rendono noto dalla Prefettura - per facilitare gli spostamenti dei fedeli verso la cattedrale. Particolari accorgimenti saranno adottati nelle fasi di afflusso e deflusso dei partecipanti al fine di scongiurare assembramenti in violazione delle regole sul distanziamento sociale. Il prefetto Cocciufa ha, di fatto, voluto sostenere lo sforzo congiunto di tutte le componenti istituzionali ed ecclesiastiche affinché l’importanza dell’evento dal punto di vista religioso possa essere coniugata con il doveroso rispetto delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica. 

Il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica è stato presieduto dal prefetto Maria Rita Cocciufa. All’incontro – cui ha partecipato anche l’attuale arcivescovo, il cardinale Francesco Montenegro – hanno preso parte il questore, il vice comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri, il comandante provinciale della Guardia di finanza, il comandante provinciale dei vigili del fuoco, il vice sindaco del Comune di Agrigento nonché i rappresentanti della Croce rossa italiana, della Diocesi di Agrigento e della Protezione civile regionale e provinciale.

Durante la riunione è stata anlizzata l’organizzazione in sicurezza – anche alla luce delle vigenti prescrizioni sanitarie anti-Covid19 – della cerimonia di ordinazione di monsignor Damiano che si terrà sabato in cattedrale di Agrigento. E’ prevista la partecipazione dei fedeli sia della Diocesi di Agrigento che di quella di Trapani, località di provenienza di monsignor Damiano.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento