rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca Fontanelle

Acqua potabile: c'è dove è tornata e dove è scattato il divieto in città

Ieri il Comune ha segnalato il rientro dei parametri nella zona di Villaggio Peruzzo, ma da tre giorni è scattato anche il divieto a Fontanelle: solo che non è stato comunicato

C'è chi può e chi non può. Vale da sempre e in molti ambiti della vita. Così anche per l'acqua erogata nelle case degli agrigentini: c'è chi può usarla almeno per preparsi un caffè, e chi non può perché quella stessa acqua è (momentaneamente) inquinata da batteri coliformi.

Due diverse ordinanze - solo una delle quali però divulgata pubblicamente alla stampa - raccontano cosa accade in città. Partiamo dalle buone notizie, dal "bicchiere mezzo pieno". Il sindaco Micciché ha revocato due suoi provvedimenti risalenti al 17 e al 25 novembre con i quali interrompeva l'uso dell'acqua potabile nelle vie Ferrari, dei Fiumi, Teatro Tenda e Capitano Russo. Tutte zone soggette ad inondazione periodica dove, appunto, i valori del liquido erogato erano apparsi fuori scala.

Inutilizzabile per fini potabili dal 7 di dicembre (quindi niente preparazione di alimenti), invece, è l'acqua erogata ai serbatoi San Michele, Fontanelle, Madonna delle Rocche e Via Madonna delle Rocche.

Il Comune di Agrigento "a tutela della salute pubblica" ha disposto la "sospensione della distirbuzione idrica" ai serbatoi e la "limitazione dell'uso dell'acqua per il consumo umano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua potabile: c'è dove è tornata e dove è scattato il divieto in città

AgrigentoNotizie è in caricamento