Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Dal Comune lo stop alle erbacce, ma vale "solamente" per i cittadini

Un provvedimento che però ha già suscitato polemiche, stanti le condizioni di degrado in cui si trova complessivamente la città, dove l'eliminazione delle erbacce, stenta ancora a decollare

Stop alle erbacce e alle aree incoltre. Dei privati.

Nei giorni scorsi, sostanzialmente senza alcun clamore, il Comune di Agrigento ha dato il via libera ad un'ordinanza che, in sè, non farebbe particolarmente impressione. Si tratta, infatti, di un atto che viene riproposto ogni anno, e che impone ai cittadini di eliminare le sterpaglie e gestire in modo coscenzioso le aree incolte o inedificate, al fine di eliminare incendi e ridurre il degrado cittadino. A questo provvedimento ne è seguito anche uno mirato, emesso a carico di alcuni proprietari di uno spazio in centro storico, ai quali è stato ingiunto di garantire la pulizia e il decoro perché, si dice, è necessario "rispettare il pubblico decoro ed eliminare situazioni in cui possano proliferare insetti ed animali". I cittadini avranno 15 giorni per pulire tutto, con l'onere anche di inviare al Comune la documentazione fotografica dei lavori effettuati.

Un provvedimento che però ha già suscitato polemiche, stanti le condizioni di degrado in cui si trova complessivamente la città, dove l'eliminazione delle erbacce, stenta ancora a decollare. Come noto, ci vorranno ancora alcuni mesi prima che la situazione sia riportata alla normalità. Nel frattempo, però, gli unici a rischiare sanzioni sono i cittadini.

L'ultima ruota del carro, come sempre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Comune lo stop alle erbacce, ma vale "solamente" per i cittadini

AgrigentoNotizie è in caricamento