Cronaca

L'operazione antimafia "Xydi", Mani libere: "Ma perchè tutto questo silenzio?"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Mafia, scatta il blitz "Xydi": il Ros esegue 23 fermi: ci sono anche un avvocato ed organi di polizia.
Complimenti alla DDA ed Alla Procura della Repubblica di Palermo ai Carabinieri del Ros ed a tutte le altre forze di Polizia Interessate che stanno eseguendo un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Dda di Palermo nei confronti di 23 indagati, ritenuti a vario titolo responsabili di associazione di tipo mafioso, concorso esterno in associazione mafiosa, favoreggiamento personale, tentata estorsione e altri reati aggravati perché commessi con l'obiettivo di agevolare le associazioni mafiose. 
Per eseguire i provvedimenti della Dda, il Ros stanno lavorando con il supporto dei militari dell'Arma di Agrigento, Trapani, Caltanissetta, Palermo e del dodicesimo reggimento "Sicilia" dello squadrone eliportato Cacciatori Sicilia e del nono nucleo elicotteri. L'operazione è stata denominata "Xydi".
Complimenti a tutti, seppure siamo e rimaniamo sempre garantisti, fiduciosi che i tre gradi di giudizio della macchina giudiziaria arriveranno al loro scopo.
Tutti zitti come se non fosse successo niente. 
Tutti zitti davanti agli avvisi di garanzia così come era stato per il caso montante, gli avvisi di garanzia più devastanti degli ultimi anni.
Se questi avvisi di garanzia fossero stati notificati a qualche povero cristo non potente a quest’ora tutti ma dico tutti avrebbero detto, dichiarato, organizzato conferenze stampa, annunciato costituzioni parti civili ma soprattutto, avrebbero dichiarato la loro indignazione. 
Signori, ma ci rendiamo conto di come tutti gli uomini con tanto di cariche istituzionali stanno facendo finta di nulla.
Nessuno parla, tutti zitti. Non un imprenditore, non un sindacalista, non un politico, non una associazione sta dicendo nulla. Eppure, il lavoro del Procuratore di Palermo Francesco Lo Voi, dall'aggiunto Paolo Guido e dai pm Gery Ferrara, Claudio Camilleri e Gianluca De Leo.“ meriterebbe un plauso e noi siamo al loro fianco.”
Per la dda e la Procura di Palermo, è chiaro, le intercettazioni sono molto esaustive. Cosa avrebbero dovuto fare di più per ottenere una reazione di indignazione civile; 
Dove sono ora quelli che si indignano per cose molto meno serie ?
Perché non parlano, perché non si indignano. Forse è un problema di sudditanza psicologica; o forse, paura che possa venire fuori altro???
Ed a proposito ecco cosa scrivono dalla DDA e dalla Procura di Palermo 
“Clan controllavano mercato agroalimentare”
“La mafia agrigentina controllava e sfruttava - secondo quanto è emerso dall'inchiesta della Dda di Palermo e dei carabinieri del Ros - il settore del commercio di uva e altri prodotti agricoli nella provincia accaparrandosi ingenti risorse economiche che andavano ad alimentare le casse dei clan e limitavano il ricorso ad attività illecite rischiose come il traffico di droga. Nello stesso tempo le cosche presidiavano la principale attività economica del territorio in una provincia saldamente legata al mercato agroalimentare.”
Noi ne parlavamo nel nostro programma elettorale, ad Agrigento il mercato ortofrutticolo è fuori legge ed al comune i dirigenti lo sanno da tempo, speriamo che l'amministrazione Miccichè possa portare avanti anche il ripristino della legalità in quello che oggi sale alla ribalta, come un business nelle mani della alta mafia che trova “terreno fertile”.
Chissà, chissà domani, chissà se da questo momento in poi qualcuno si sveglierà da questo torpore che li costringe a stare zitti. Chissà, a giorni vorremmo parlare di altro che interessa più direttamente la nostra Provincia e le azioni che portano ad una diversa visione di quel territorio che invece torna ancora una volta alle attenzioni del mondo intero per questioni di mafia. 
#agrigento2020#giuseppedirosaag#manilibere#orabasta#insiemevinceremo#adessobasta#agrigento#sicily#manilibere #operazioneverità
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'operazione antimafia "Xydi", Mani libere: "Ma perchè tutto questo silenzio?"

AgrigentoNotizie è in caricamento