Operazione "Pit stop", il Riesame a deciso: i due tunisini restano in carcere

Si tratta di Bassir Rafik, 38 anni e Amin Rohai di 35 anni

Due tunisini domiciliati a Ribera resteranno in carcere. Si tratta di Bassir Rafik, 38 anni e Amin Rohai di 35 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Entrambi erano stati arrestati nell’ambito dell’operazione antidroga “Pit stop”. Il Riesame di Palermo, secondo quanto fa sapere il Giornale di Sicilia, ha rigettato la richiesta di revoca della misura avanzata dai difensori dei due indagati. I legali sono Giovanni Forte e Giuseppe Tramuta. L’inchiesta avrebbe consentito di bloccare una rete di spaccio di hashish, cocaina ed eroina. Droga che sarebbe finita nelle piazze di Ribera e non solo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

  • Il Coronavirus spaventa ancora, Musumeci e Razza: "Se contagi salgono si chiude"

  • Migranti si scagliano contro i carabinieri, Carmina: "Solidale con l'Arma, servono strutture adatte"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento