menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto archivio

foto archivio

Operazione "Opuntia", ricorso bocciato: confermate 4 assoluzioni in primo grado

Il processo continua in Corte di Appello per gli altri due imputati con udienza fissata per il 24 maggio per la discussione da parte del procuratore generale

Sono quattro le assoluzioni confermati nel corso dell’operazione Opuntia. Secondo quanto fatto sapere dal Giornale di Sicilia, è stato bocciato il ricorso della Dda di Palermo in quanto presentato oltre i termini consentiti e dunque si è reso inammissibile. La corte di Appello di Palermo ha accolto, però, l’eccezione avanzata dalle difese dei 4 imputati e li assolti in primo grado. Le accuse erano di associazione mafiosa.

Gli assolti, dunque, sono: il medico di Menfi Pellegrino Scirica, di 63 anni; i fratelli Giuseppe e Cosimo Alesi, di 48 e 53 anni, anche loro menfitani. Asslolto Domenico Friscia, di 55 anni, di Sciacca. Scirica è difeso dal legale Flavio Moccia, i fratelli Alesi dagli avvocati Luigi e Sandro La Placa e Friscia dagli avvocati Teo Calderone e Francesco Graffeo. L’atto scadeva il 31 ottobre 2019 e invece è stato presentato il 4 novembre 2019.  Il processo - secondo quanto fa sapere dal Giornale di Sicilia -  continua in Corte di Appello per gli altri due imputati con udienza fissata per il 24 maggio per la discussione da parte del procuratore generale.

Ad impugnare la sentenza anche la difesa del collaboratore di giustizia Vito Brucceri, 46enne di Menfi. L’uomo è stato condannato in primo grado a 2 anni e 8 mesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento