rotate-mobile
Sabato, 25 Marzo 2023
Operazione "Hybris" / Licata

L'inchiesta sul traffico di droga nel "bronx" di Licata: 33enne torna libero

I giudici del tribunale della libertà gli applicano il solo obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

Un'altra ordinanza cautelare annullata nell'ambito della maxi operazione Hybris, eseguita dalla squadra mobile di Agrigento, che ha fatto luce su un vasto traffico di droga con epicentro nel quartiere "bronx" di Licata. I giudici del tribunale del riesame di Palermo, pronunciandosi sull'istanza dell’avvocato Giuseppe Vinciguerra, hanno rimesso in libertà il 33enne Marco Marino. Adesso è stato imposto il solo obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. 

L’operazione, con venticinque arresti, è scattata lo scorso 21 febbraio. Il riesame, tuttavia, ha annullato una decina di provvedimenti. La squadra mobile di Agrigento ha condotto, per oltre un anno e mezzo, una complessa e articolata attività investigativa che ha interessato gran parte dell'Agrigentino, nonché parte della provincia nissena e catanese. Le indagini si sono concentrate su un agglomerato abitativo popolare di Licata, tradizionalmente noto come "Bronx". Le indagini sono state avviate nei confronti di uno degli indagati che, nell’ottobre del 2020, a distanza di soli due giorni, si era reso protagonista di due episodi caratterizzati dall’utilizzo di armi, uno verificatosi a Licata e uno in Gela nel quale l’indagato era rimasto vittima.

L’inchiesta ha permesso di acquisire gravi indizi di colpevolezza su un gruppo criminale dedito alla commercializzazione dello stupefacente localizzato a Licata e che aveva ramificazioni, per l’approvvigionamento, anche nelle province di Caltanissetta e Catania. Numerosi gli assuntori di stupefacenti identificati. 

I componenti del gruppo, secondo quanto è stato ricostruito, avrebbero stretto accordi con altri clan di Gela e Catania finalizzati ad estendersi nel mercato della droga. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inchiesta sul traffico di droga nel "bronx" di Licata: 33enne torna libero

AgrigentoNotizie è in caricamento