rotate-mobile
Tribunale

Operazione "Hybris", iniziati gli interrogatori: in molti scelgono il silenzio

A disconoscere la voce registrata in una intercettazione è stato Luca Giacomo Marino

Sono iniziati stamattina, nel carcere "Pagliarelli" di Palermo i primi interrogatori di garanzia per i fermati dell'operazione "Hybris", che ha ipotizzato un vaso giro di spaccio di stupefacenti. L’operazione antidroga è stata eseguita – con la notifica dei provvedimenti - fra Licata, Gela, Catania e Campobello di Licata dalla squadra mobile su ordine della Dda.

Il sistematico smercio di cocaina, le intercettazioni: "Questa di ora che c'avete ... questa 'fa fetu'"

L'inchiesta antidroga "Hybris", le intercettazioni: "Minchia, i sbirri sono passati"

Operazione antidroga "Hybris", ecco chi sono i destinatari delle misure cautelari

"Fiumi" di cocaina fra l'Agrigentino, il Nisseno e il Catanese: 25 arresti nonostante l'omertà e la prudenza

Blitz antidroga “Hybris”, baci, applausi e botte davanti alla Questura: ecco le immagini

Davanti al gip sono apparsi Francesco e Marco Cavaleri, Lillo e Ferdinando Roberto Serravalle, Concetta, Luca Giacomo e Marco Marino, Angelo La Cognata e Michele Palma. Quasi tutti gli indagati si sono avvalsi al momento della facoltà di non rispondere, ad eccezione di Luca Giacomo Marino, che si è dichiarato estraneo ai fatti contestati, disconoscendo la voce registrata in alcune intercettazioni ambientali. Il legale dell'uomo ha chiesto la scarcerazione. Domani seconda tranche di interrogatori per gli indagati restanti.

L'inchiesta ha di fatto permesso di deferire all’autorità giudiziaria oltre 40 persone ritenute responsabili, a vario titolo, del reato di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, nonché di altri reati di diversa tipologia, ma tutti connessi alle varie fasi di commercializzazione della droga e, in alcuni casi, anche di armi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Hybris", iniziati gli interrogatori: in molti scelgono il silenzio

AgrigentoNotizie è in caricamento