Operazione contro lo spaccio nel centro storico, Fratelli d'Italia: "Serve presa di coscienza"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Le forze dell'ordine squarciano un velo che ha camuffato una degradata realtà, complice l'indifferenza di una città tranquilla e dormiente, che si sveglia e scopre che in un'area urbana, sempre più abbandonata, gambiani e nigeriani, delinquono nella più assoluta indifferenza.

L'encomiabile operazione di questa notte dei carabinieri ci consegna una realtà triste e violenta di cui spero che gli agrigentini e la politica locale sappiano prendere atto.

Mi auguro che chi amministra si renda conto che non è sufficiente lo sforzo delle forze dell'ordine per combattere la criminalità. Necessita una presa di coscienza di come parte del nostro centro storico, a causa del degrado socio-economico-culturale, sia diventato l'humus dove si radica e cresce la malavita organizzata e non può essere solo l'abnegazione di chi  vigila sulla nostra sicurezza a sconfiggere chi delinque.

Le norme sulla sicurezza diventano di difficile applicazione se i cittadini e chi amministra non si rendono conto che l'abbandono e il degrado di intere aree urbane lascia spazio a chi delinque, a prescindere che siano immigrati, rom o  italiani.
                                                                                                                     

 Avv.Paola Antinoro
Portavoce Fratelli d'Italia Agrigento
 

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento