rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Menfi

"Favoreggiamento dell'immigrazione clandestina", il tunisino chiede di parlare col pm

La richiesta lascerebbe pensare ad una svolta importante nell'inchiesta

Credevano fosse fuggito in Tunisia, invece lui era nascosto a Petrosino. Lui è Nizar Zayar 31enne, volto dell’operazione “Caronte”. L’uomo è coinvolto  per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina che vede tra gli indagati anche un menfitano ed un uomo di Sambuca. Dopo un mese dal suo arresto, il tunisino, vorrebbe essere interrogato dal sostituto procuratore Niccolò Volpe, della Procura di Marsala e titolare dell’inchiesto. Questo, lascerebbe pensare ad una svolta nel caso. Il difensore dell’indagato, fa sapere il Giornale di Sicilia,  l’avvocato Accursio Gagliano, ha fatto sapere che depositerà lunedì 27 agosto la richiesta per l’interrogatorio del suo assistito.

Il tunisino Nizar ed il fratello, avrebbero organizzato i viaggi stando in stretto contatto con il paese di partenza deiLe indagini dell'inchiesta "Caronte" avrebbero appurato che il gruppo avrebbe portato a termine gli sbarchi del 2 gennaio del 2017 e del 17 febbraio avvenuti sulle coste del Trapanese. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Favoreggiamento dell'immigrazione clandestina", il tunisino chiede di parlare col pm

AgrigentoNotizie è in caricamento