Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Open Arms, un minore gravemente ferito sbarca a Lampedusa

Non è in pericolo di vita, ma la ferita lacero contusa che aveva sul corpo è risultata essere fortemente infetta

Un minorenne non accompagnato, con una grave ed infetta ferita lacero contusa, è stato trasbordato – a largo di Lampedusa – dai militari della Guardia costiera che lo hanno portato sul molo Favarolo. Il giovane era a bordo della Open Arms, la nave dell’Ong spagnola Proactiva che ha rischiato di restare per giorni e giorni nel Mediterraneo.

Erano le 22 circa di sabato quando i militari della Capitaneria di porto di Lampedusa effettuavano – per una vera e propria emergenza sanitaria – il trasbordo del ragazzino che, una volta giunto a Lampedusa, è stato caricato su un’autoambulanza del 118 e trasferito al Poliambulatorio dell’isola.

Non è in pericolo di vita, ma la ferita lacero contusa che aveva sul corpo è risultata essere fortemente infetta. Il trasbordo è stato deciso perché il giovane nordafricano non poteva certamente attendere che Italia, Malta e Spagna concordassero dove doveva avvenire lo sbarco. Dopo il “no” del ministro dell’Interno Matteo Salvini all’attracco in un porto italiano e il “no” di Malta, la Open Arms, la nave dell’Ong spagnola Proactiva, si è diretta verso la Spagna che ha indicato un porto sicuro per lo sbarco delle oltre 300 persone a bordo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Open Arms, un minore gravemente ferito sbarca a Lampedusa

AgrigentoNotizie è in caricamento