Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mafia, il direttore Dia Governale su Messina Denaro: “E' sempre un capo ma la sua valenza operativa è in discussione"

Il capo nazionale della Dia era presente nella città dei Templi in occasione di un incontro di promozione letteraria che si è svolto all'Università

 

“Si tratta di un latitante che è formalmente il capo di una Provincia e sappiamo che cosa nostra non rinnega mai i suoi capi, però la sua valenza  di carattere operativo è molto in discussione”. Così ha parlato il direttore Dia, Giuseppe Governale del boss latitante Matteo Messina Denaro ad Agrigento a margine della presentazione del libro "Sciascia l'eretico" di Felice Cavallaro. Il direttore della Direzione investigativa antimafia si è soffermato anche su quelli che lo stesso definisce i “veri problemi della Sicilia” ovvero quelli che secondo il generale dell’Arma “consentono alla mafia di continuare ad esistere”.

“Cosa Nostra è in difficoltà rispetto al 1992 – ha detto ai microfoni di AgrigentoNotizie il direttore Governale – ciò si è potuto verificare, soprattutto e questo duole dirlo, per l’attività delle forze di polizia e della magistratura.  La società civile – ha aggiunto – deve riappropriarsi del senso di cittadinanza “.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento