menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri all'ingresso della cava a Villafranca Sicula

I carabinieri all'ingresso della cava a Villafranca Sicula

L'operaio sepolto a Villafranca Sicula, in arrivo una gru speciale

Si tratta di un mezzo speciale che potrà scavare dall'alto tra i grossi massi che coprono il corpo di Mario Cardinale. I vigili del fuoco hanno dichiarato l'impossibilità di agire con i mezzi tradizionali

Sono iniziati i lavori preparatori per installare una particolare gru nella cava di Villafranca Sicula, dove da mercoledì scorso è sepolto Mario Cardinale, l'operaio 50enne di Bivona travolto da una frana mentre manovrava un escavatore. I vigili del fuoco hanno, infatti, dichiarato l'impossibilità di agire con i mezzi tradizionaliDopo alcuni vertici, ai quali hanno partecipato gli esponenti degli enti locali, della Regione, della Protezione civile e dei vigili del fuoco, la gru è stata individuata come unica soluzione di intervento. Si tratta di un mezzo speciale che potrà scavare dall'alto tra i grossi massi che coprono il corpo dell'operaio.

Stamani, intanto, si è tenuto un nuovo vertice a Palermo tra l'Assessorato all'Energia e il Dipartimento regionale di Protezione civile per porre in essere tutte le autorizzazioni necessarie per l'arrivo della speciale gru. Nonostante ciò, continuano ad essere presenti sul posto i familiari di Mario Mario CardinaleCardinale: la moglie, Rosalia Di Noto, che qualche giorno fa aveva fatto un accorato appello affinché riprendessero le operazioni di ricerca del marito, si trova nella cava insieme alle due figlie e al cognato Maurizio Cardinale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento