rotate-mobile
La tragedia / Racalmuto

Coniugi massacrati a colpi di mannaia: lunedì i funerali e sarà lutto cittadino a Racalmuto, tutto pronto per la veglia di preghiera in chiesa Madre

Don Carmelo La Magra: "Invito tutta la comunità al silenzio e alla riflessione, almeno fino al giorno delle esequie. Non sarà la sospensione di alcune attività festive o ricreative a rovinare lo spirito del Natale"

Si terranno lunedì, a partire dalle 15,30, in chiesa Madre a Racalmuto i funerali di Giuseppe Sedita di 66 anni e della moglie Rosa Sardo di 62, trucidati a colpi di mannaia dal figlio 34enne Salvatore che è stato, poche ore dopo la scoperta dei cadaveri, fermato in quanto indiziato del duplice omicidio. 

Coniugi trucidati con la mannaia, primi esiti dell'autopsia: inferti 22 colpi alla madre e 25 al padre

Quando i coniugi Sedita sono stati trucidati a colpi di mannaia? Conclusa nella notte l'autopsia

Il duplice omicidio di Racalmuto: i vestiti e le scarpe insanguinati del fermato erano gettati alla rinfusa nella sua stanza

Le salme giungeranno lunedì mattina, alle 9 circa, a Grotte, alla sala del commiato "Pace" di via Pirandello da dove, alle ore 15, verranno accompagnate nella chiesa Madre del loro paese. Per il giorno dei funerali il sindaco Vincenzo Maniglia ha già proclamato il lutto cittadino. Racalmuto si stringerà concretamente attorno ai figli e ai familiari della coppia. 

Il duplice omicidio di Racalmuto, il sindaco: "I servizi sociali sapevano, ma i genitori non hanno denunciato. Sarà lutto cittadino il giorno dei funerali"

“Volevamo buttarmi fuori da casa, così ho massacrato i miei genitori”: confessione schock di Sedita

Duplice omicidio a Racalmuto, trovati i cadaveri di due coniugi: fermato il figlio

Intanto questa sera, a partire dalle ore 20, sempre in chiesa Madre è stato organizzato un momento di preghiera "per Rosa, Giuseppe e la famiglia Sedita" - ha annunciato don Carmelo La Magra - . "Il dramma che la comunità racalmutese ha vissuto non può passare inosservato. È inconcepibile che tutta la nostra vita continui spensierata senza un minimo di riflessione e senza esprimere solidarietà alle vittime e ai loro familiari. Se davvero abbiamo preso coscienza (?) della responsabilità che ha la società tutta nel lasciare emarginate certe situazioni sociali e familiari, non ci accada ora di considerare marginale questa morte e questo lutto - ha detto don Carmelo - . Ecco perché invito tutta la comunità al silenzio e alla riflessione, almeno fino al giorno dei funerali. Non sarà la sospensione di alcune attività festive o ricreative a rovinare lo spirito del Natale. Nella fede mi sento di dire che è veramente Natale solo se, come Dio che si è fatto uomo, condividiamo i dolori e le gioie di ogni fratello che è carne della nostra carne, carne stessa di Cristo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coniugi massacrati a colpi di mannaia: lunedì i funerali e sarà lutto cittadino a Racalmuto, tutto pronto per la veglia di preghiera in chiesa Madre

AgrigentoNotizie è in caricamento