menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Delitto di Pordenone, spunta una "relazione pericolosa" di Trifone

Nuove rivelazioni sul delitto di Trifone Ragone e della sua fidanzata, la favarese Teresa Costanza, freddati a colpi di pistola lo scorso 17 marzo nel parcheggio di una palestra a Pordenone

Nuove rivelazioni sul delitto di Trifone Ragone e della sua fidanzata, la favarese Teresa Costanza, freddati a colpi di pistola lo scorso 17 marzo nel parcheggio di una palestra a Pordenone.

Secondo il settimanale Giallo, il vero l'obiettivo del killer (che ha lasciato una traccia di dna nell'auto dei due) sarebbe stato Trifone e non la donna. Il movente: una relazione con la donna di un uomo "pericoloso".

Per questo il giovane sarebbe stato "punito". La pista passionale è battuta anche dagli inquirenti, che nei giorni scorsi hanno ascoltato un pregiudicato russo che frequentava la stessa palestra di Trifone e conosceva la vittima.

L'uomo, a quanto si legge negli atti giudiziari, sarebbe un "picchiatore su commissione". L'ipotesi è che possa essere stato assoldato da qualcuno per vendicarsi di Trifone e della sua presunta relazione pericolosa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento