Omicidio Montallegro, l'assassino provò a sviare le indagini con dei finti riti satanici

Il corpo di Giovanna De Rossi è stato, infatti, trovato seminudo e con delle strane ferite nella zona ombelicale e sovrapubica

Il condominio piantonato dai carabinieri il giorno del ritrovamento del cadavere

 

Dopo aver commesso il delitto, Leonardo Iatì avrebbe provato a depistare le indagini. Lo avrebbe fatto inscenando una sorta di rito satanico attorno alla vittima. Il corpo di Giovanna De Rossi è stato, infatti, trovato seminudo e con delle strane ferite nella zona ombelicale e sovrapubica: avrebbe praticamente inciso alcuni segni a forma di semiluna e a forma di esse. Avrebbe anche posizionato accanto al cadavere delle candele e dei cioccolatini.
 
"Il tutto - ha spiegato il procuratore aggiunto Ignazio Fonzo - per cercare di sviare le indagini, facendo pensare ad un rito satanico e quindi a far puntare l'attenzione degli investigatori su quel fronte".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

  • La statua di Camilleri diventa un "giallo": polemiche su donatori e progetto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento