menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'auto dei carabinieri, nel riquadro Calogero Arnone

Un'auto dei carabinieri, nel riquadro Calogero Arnone

"Uccise commerciante d'auto per amore", deve scontare 16 anni: arrestato

Il delitto avvenne il 26 gennaio del 2006, sarebbe maturato nell'ambito di un triangolo passionale al centro del quale si trovava l'allora casalinga quarantaduenne che è stata condannata a 15 anni di reclusione

Sedici anni di reclusione. La sentenza di condanna, dopo il pronunciamento della Cassazione, è divenuta definitiva. Ieri sera, i carabinieri della tenenza di Favara hanno eseguito l'ordine di carcerazione. Calogero Arnone, 52 anni, di Favara, - ritenuto responsabile di omicidio aggravato - è stato, dopo le formalità di rito dell'esecuzione dell'ordine di carcerazione, portato alla casa circondariale di contrada Petrusa.

Calogero Arnone è stato ritenuto, dalla Cassazione appunto, responsabile dell'omicidio del commerciante di auto di Camastra: Francesco Gambacorta. Il delitto avvenne il 26 gennaio del 2006. Il cadavere di Gambacorta venne ritrovato in una stradina sterrata, perpendicolare alla strada provinciale, di contrada San Benedetto.

Calogero ArnoneL'omicidio sarebbe maturato nell'ambito di un triangolo amoroso al centro del quale si trovava l'allora casalinga quarantaduenne, Giusy Attardo, che è stata condannata, con sentenza definitiva, a 15 anni di reclusione. Secondo l'accusa, Arnone - ritenuto amante della Attardo - avrebbe ucciso Gambacorta che non voleva interrompere una relazione con la donna.

L'inchiesta sull'omicidio venne coordinata, inizialmente, dal sostituto procuratore del tribunale di Agrigento Luca Sciarretta che, nel luglio del 2010, durante la requisitoria del processo di primo grado, aveva chiesto per Calogero Arnone la condanna all'ergastolo.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento