rotate-mobile
L'inchiesta

Omicidio-suicidio di Fontanelle, sabato l'autopsia: forse la moglie è stata soffocata

Sarà il medico legale a chiarire la dinamica di una vicenda che ha sconvolto la piccola comunità di uno dei quartieri più popolosi della città

Si terrà sabato mattina l'autopsia sui corpi di Ilenia Bonanno, 45 annii sul marito nonché suo assassino, Daniele Gallo Cassarino, 47 anni. Le salme sono state rinvenute stamattina nel loro appartamento di via Alessio Di Giovanni, a Fontanelle da uno dei figli della coppia.

Lei, diversamente da come inizialmente trapelato, non sarebbe stata accoltellata ma forse strangolata. L'uomo, invece, si è impiccato alla porta della camera da letto, stanza in cui si trovava anche la moglie. A fare chiarezza sulla dinamica sarà chiaramente l'autopsia condotta dal medico legale Alberto Alongi che fornirà elementi essenziali alla Squadra Mobile che sta conducendo le indagini e alla Procura. 

Intanto la comunità di Fontanelle, il più popoloso dei quartieri agrigentini, è sotto shock. Ilenia Bonanno era infatti molto conosciuta nel suo ruolo di commessa. In tanti oggi la ricordano sui social come una donna dolce e sempre disponibile. Una gran lavoratrice. 

A turbare molti, più di quanto non faccia una vicenda di per sè già tragica, una "coincidenza" totalmente fortuita. A poche centinaia di metri dal luogo della tragedia, infatti, nel 2015 si era registrato un altro omicidio-suicidio. Un altro fatto di sangue, dentro una casa uguale a tante altre tra palazzi uguali a tanti altri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio-suicidio di Fontanelle, sabato l'autopsia: forse la moglie è stata soffocata

AgrigentoNotizie è in caricamento