Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Favara

L'omicidio dell'ex presidente del Consiglio: Favara si è trincerata nel "Nenti vitti e nenti sacciu"

Per l'intera notte, le luci delle stanze della caserma dei carabinieri sono rimaste accese: sono state ascoltate decine di persone, alcune delle quali accompagnati anche dai legali di fiducia. Nonostante gli sforzi dei carabinieri, non sono scattati fermi. Il killer solitario e professionista - perché è riuscito a centrare, con 3 colpi di pistola, in testa la sua vittima - sembrerebbe, almeno per il momento, averla fatta franca

I carabinieri della tenenza di Favara e quelli della compagnia di Agrigento ci hanno messo anima e corpo. Per l'intera notte, le luci delle stanze della caserma sono rimaste accese: sono state ascoltate decine di persone, alcune delle quali accompagnate anche dai legali di fiducia. Ma Favara s'è trincerata nel silenzio più assoluto. "Nenti vitti", "Nenti sacciu": sono state le frasi che, a ripetizione, i militari dell'Arma e i pm si sono sentiti ripetere. Sul posto dell'omicidio, in serata, è anche giunto il procuratore capo Luigi Patronaggio. 

Ucciso l'ex presidente del consiglio comunale Salvatore Lupo, l'inchiesta si concentra su dissidi familiari ed economici

Contrariamente a quanto sperato e ipotizzato in primissima battuta, subito dopo l'agguato dell'ex presidente del consiglio comunale Salvatore Lupo, non sono scattati fermi. Il killer solitario e professionista - perché è riuscito a centrare, con 3 colpi di pistola, in testa la sua vittima - sembrerebbe, almeno per il momento, averla fatta franca. 

Omicidio Lupo, ecco le immagini del luogo dove è avvenuto l'agguato

Via IV Novembre, nonostante fosse il pomeriggio di Ferragosto, non era affatto deserta. Ma nessuno avrebbe appunto visto, né sentito nulla. Ad essere ascoltato, prima dentro i locali del bar dove è avvenuto l'omicidio, poi appunto in caserma, è stato il barista. Ma anche da quel "fronte", così come era emerso fin dall'inizio, non sono arrivate indicazioni. L'uomo è sotto choc e non ha saputo fornire nessun elemento utile alle investigazioni e all'identificazione del killer. 

Salvatore Lupo (foto da Facebook)-2

Quella di oggi sarà un'altra giornata di fuoco per investigatori e inquirenti che continueranno a provare a raccogliere elementi per dare un nome e cognome all'uomo che, non è nemmeno più così sicuro che abbia agito a volto scoperto, ha fatto irruzione allo "Snack American Bar", ha atteso che il quarantacinquenne, imprenditore ed ex presidente del consiglio comunale, uscisse dal bagno e a pochissima distanza gli ha sparato contro, centrandolo con tre colpi alla testa. 

Qualcuno, ieri sera, mentre venivano collocati i nastri bianchi e rossi davanti al bar - il locale è stato, naturalmente, posto sotto sequestro - continuava a chiedersi a denti stretti: e se il killer non fosse nemmeno un favarese? Non è escluso, naturalmente, ma per i carabinieri continua a restare valida, la più valida, la pista investigativa battuta fin dai minuti successivi all'agguato: quella dei dissidi familiari ed economici. 

Ucciso Salvatore Lupo: le immagini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'omicidio dell'ex presidente del Consiglio: Favara si è trincerata nel "Nenti vitti e nenti sacciu"

AgrigentoNotizie è in caricamento