rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Il provvedimento

L'omicidio di Angelo Castronovo, scarcerato il 31enne Giuseppe Rallo

L’ordinanza di custodia cautelare è stata annullata dal tribunale del Riesame su richiesta dell’avvocato difensore

Scarcerato il 31enne licatese Giuseppe Rallo. Era recluso al carcere “Di Lorenzo” di Agrigento perché indiziato dell’omicidio, avvenuto il 31 ottobre 2022, di Angelo Castronovo con un movente che si inquadrerebbe nell’ambito della faida tra le famiglie Rallo-Azzarello di Palma di Montechiaro culminata con l’omicidio di Enrico Rallo e Salvatore Azzarello, faida nella quale Angelo Castronovo si è trovato coinvolto. Il tribunale del riesame ha accolto l’istanza dell’avvocato Giuseppe Glicerio.

L'omicidio di Angelo Castronovo, il 31enne Giuseppe Rallo è ritenuto l'esecutore materiale

L’arresto di Rallo era stato eseguito dai carabinieri in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere siglata dal gip. L’attività d’indagine, fatta dal nucleo Investigativo del comando provinciale di Agrigento e diretta dalla procura della Repubblica di Agrigento, ha consentito "di raccogliere - viene ufficialmente ricostruito - gravi e concordanti indizi di colpevolezza nei confronti del trentunenne ritenuto, allo stato degli atti, l’esecutore materiale dell’omicidio di Angelo Castronovo".

Omicidio fra Palma e Licata, ucciso bracciante agricolo

Il 31 ottobre del 2022 Castronovo venne sorpreso mentre stava caricando un escavatore sull’autocarro, dopo che aveva effettuato dei lavori agricoli per conto terzi in contrada Cipolla. Venne raggiunto da numerosi colpi d'arma da fuoco all’emitorace sinistro e all’avambraccio destro, per poi essere finito con un colpo al volto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'omicidio di Angelo Castronovo, scarcerato il 31enne Giuseppe Rallo

AgrigentoNotizie è in caricamento