rotate-mobile
Giovedì, 26 Gennaio 2023
L'estremo saluto / Cattolica Eraclea

Omicidio Contarini, oggi il saluto della comunità di Cattolica: non sarà lutto cittadino

I funerali dell'operaio assassinato davanti alla sua abitazione si celebrano nella chiesa della Madonna della Mercede

La salma di Carmelo Contarini, l'operaio di 51 anni di Cattolica Eraclea, assassinato lo scorso 27 dicembre davanti alla sua abitazione di via Agrigento, è stata restituita ai familiari per i funerali che si celebreranno questo pomeriggio, alle ore 15,30 nella parrocchia della Madonna della Mercede nel piccolo centro dell'Agrigentino.

A Cattolica, nonostante  il clamore suscitato dal delitto nella piccola comunità, non è stato proclamato il lutto cittadino. Per l'omicidio di Carmelo Contarini  è attualmente in carcere, il pensionato Giovanni Ferrara di 66 anni, che non ha mai fornito un movente agli inquirenti. 

L'operaio di Cattolica ucciso con una coltellata al torace: conclusa l'autopsia

L'autopsia disposta dalla procura di Agrigento ha confermato quanto era emerso nelle ore successive all'omicidio: ad uccidere il muratore cinquantenne è stata una sola coltellata al torace dell'uomo. L'arma del delitto fu subito consegnata ai carabinieri dallo stesso Ferrara che però non ha mai spiegato i motivi del gesto. 

Fra i due, vittima e presunto assassino, c'era anche un vincolo di parentela acquisito e, dalle testimonianze raccolte a Cattolica la sera dell'omicidio, in passato avrebbero anche lavorato assieme. Le indagini, coordinate dal procuratore capo facente funzioni di Agrigento, Salvatore Vella, mirano dunque a capire il motivo che ha indotto il pensionato a recarsi, armato di coltello, nell'abitazione del muratore ed a ucciderlo con un unico fendente. 


Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Contarini, oggi il saluto della comunità di Cattolica: non sarà lutto cittadino

AgrigentoNotizie è in caricamento