menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sparatoria a Palma di Montechiaro, svolta nelle indagini: un arresto

Il presunto omicida è stato fermato e sta per essere trasferito nel carcere Petrusa di Agrigento. Torna in auge la pista dei futuli motivi, prima smentita

Svolta nelle indagini relative all'omicidio del 17enne Antonio Morgana, ucciso ieri sera a Palma di Montechiaro. La polizia ha fermato Calogero Napoli, 62 anni, accusato di omicidio, tentato omicidio plurimo e porto illegale d'arma da fuoco.

MOVENTE. Secondo gli investigatori, ieri sera l'uomo, proprietario della pizzeria - oggi abbandonata - di contrada Ciotta, dove cinque ragazzi si erano riuniti, non appena ha visto la comitiva avrebbe iniziato a fare fuoco all'impazzata infastidito degli schiamazzi. Torna a imporsi dunque la prima ipotesi, poi soppiantata da un'altra pista che condugeva ad un giro di racket.

LA SPARATORIA. In tutto una decina i colpi esplosi con una pistola calibro 7,65: quattro priettili hanno colpito alle spalle e alla nuca Antonio Morgana e uno ha ferito un giovane di 22 anni. Sei, in tutto, i bossoli che la polizia ha rinvenuto sul selciato. La pistola al momento non è stata ancora ritrovata. L'uomo sta per essere condotto al carcere Petrusa di Agrigento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento