Uccisione di Antonino e Stefano Saetta, la commemorazione a 31 anni di distanza

Il giudice e il figlio vennero freddati in provincia di Caltanissetta da un commando mafioso, stamattina si è svolta una messa ed è stata deposta una corona in loro onore

Un momento della commemorazione (foto da Facebook)

Si è svolta questa mattina sul viadotto Giulfo, in territorio di Caltanissetta, la cerimonia di commemorazione del 31esimo anniversario dall'omicidio di Antonio Saetta e del figlio Stefano, uccisi da mano mafiosa il 25 settembre del 1988.

Presenti le massime cariche civili, religiose e militari,  per quello che è stato anche l'ultimo appuntamento cittadino delle iniziative in corso a Canicattì nel quadro della “Settimana della Legalità Giudici Saetta Livatino” organizzata dalle associazioni “Tecnopolis" e “Amici del giudice Rosario Angelo Livatino” assieme all’amministrazione comunale per ricordare la barbara uccisione di due servi dello Stato avvenuta in entrambi i casi sul tracciato della Statale 640.  

Stamattina alle 9,30 è stato prima dedicato un omaggio alla tomba all’interno del cimitero comunale di via Nazionale dei Saetta; alle 10,30 è seguita una messa alla chiesa di San Diego e a mezzogiorno l’omaggio alla stele sul viadotto Giulfo in territorio di Caltanissetta del vecchio tracciato della 640.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclusi questi appuntamenti cittadini il 28 settembre le iniziative coinvolgeranno per l’intera giornata studenti e cittadini di Valledolmo in provincia di Palermo con appuntamenti mattutino e pomeridiano riservati rispettivamente agli studenti ed ai cittadini mentre la conclusione il 3 ottobre nel pomeriggio a Messina con la consegna dei riconoscimenti “Pro Bono Veritatis” e “Pro Bono Iustitiae” organizzata dal Movimento "Nuovo Presenza Giorgio La Pira".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento