Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca

Omicidio Adorno, in Appello: confermati 13 anni per De Rubeis

La sentenza ha confermato la condanna a tredici anni di reclusione inflitta in primo grado dal gup del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, a Giuseppe De Rubeis, imputato per l'omicidio dell'ex compagno di scuola scomparso il 24 agosto del 2009 e trovato cadavere due settimane dopo

Si è concluso oggi, davanti alla prima sezione della Corte d'Assise d'Appello di Palermo, il processo per l'omicidio dell'empedoclino Giuseppe Adorno.

La sentenza ha quindi confermato la condanna a tredici anni di reclusione inflitta in primo grado dal gup del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, a Giuseppe De Rubeis , imputato per l'omicidio dell'ex compagno di scuola scomparso il 24 agosto del 2009 e trovato cadavere due settimane dopo.

Il corpo del ragazzo fu ritrovato carbonizzato nelle campagne di Montaperto. Sulla vicenda si erano aperti nuovi scenari che, dopo l'iniziale imputazione dei fratelli Di Stefano, avevano portato De Rubeis a essere l'unico imputato per l'omicidio dell'amico e a indicare i Di Stefano come parti offese del reato di calunnia

Infatti De Rubeis, conoscendo i malumori che esistevano tra i Di Stefano e la famiglia Adorno, legati a un'asta su alcune case, li avrebbe accusati dell'uccisione del giovane nonostante avesse fatto tutto da solo.

Adorno sarebbe stato invece ucciso per motivi passionali: De Rubeis avrebbe infatti reagito alla presunta scoperta di una relazione tra l'amico e la moglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Adorno, in Appello: confermati 13 anni per De Rubeis

AgrigentoNotizie è in caricamento