rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
La tragedia

Poliziotto uccide il figlio in piazza, Patronaggio: "Gesti di follia non arginati dal 'sistema'"

Il procuratore capo: "I recenti episodi di tragica ed inaudita violenza avvenuti in questi giorni hanno evidenziato malesseri profondi all'interno della società e delle famiglie non adeguatamente contenuti dai servizi socio-sanitario assistenziale che non è sempre pronto ad erogare idonei aiuti alla collettività"

"I recenti episodi di tragica ed inaudita violenza avvenuti in questi giorni in provincia di Agrigento hanno evidenziato malesseri profondi all'interno della società e delle famiglie, acuiti dal grave isolamento provocato dalla pandemia e non adeguatamente contenuti da un sistema socio- sanitario-assistenziale non sempre pronto ad erogare idonei servizi alla collettività". Lo ha detto il procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio, dopo l'omicidio del ventiquattrenne di Raffadali, ammazzato in piazza Progresso, dal padre Gaetano, 57 anni, assistente capo coordinatore della polizia di Stato in servizio decimo reparto Mobile di Catania.

Omicidio in piazza Progresso a Raffadali, fermato l'assassino

Ventiquattrenne ucciso a colpi di pistola in piazza Progresso, il killer è stato bloccato: è il papà

"Troppo spesso quelli che vengono definiti 'gesti di follia' sono il portato di conflitti sociali e familiari che il 'sistema', inteso in senso ampio e non escluso quello giudiziario, - ha concluso Patronaggio - non è stato in grado di adeguatamente e legittimamente arginare e contenere".

Poliziotto uccide il figlio in piazza: ecco le immagini dell'arresto del killer

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotto uccide il figlio in piazza, Patronaggio: "Gesti di follia non arginati dal 'sistema'"

AgrigentoNotizie è in caricamento