Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

"Oltre la Valle", cresce l'offerta turistica agrigentina

Il Consorzio turistico Valle dei Templi ha avviato una collaborazione con il dipartimento Beni...

Il Consorzio turistico Valle dei Templi continua la sua azione propositiva, nell'ambito del Piano di Marketing denominato "Itinerari intorno la Valle" che ha lo scopo di affiancare alla straordinaria offerta turistica legata alla Valle dei Templi tutte le altre risorse territoriali che molto spesso rimangono in ombra rispetto alla Valle stessa.

Nell'ambito di tale progetto rientra la sinergica collaborazione già attivata con il dipartimento Beni culturali dell'Arcidiocesi, promotore e gestore del "Mudia", il Museo diocesano inagurato nei giorni scorsi ed aperto al pubblico.

Nell'ambito di tale sinergia il Consorzio, con il coordinamento del direttore dei Beni culturali dell'Arcidiocesi, don Giuseppe Pontillo, ha organizzato, nella mattinata di ieri, domenica 13 novembre 2011, un incontro in-formativo, che si è concluso con la visita guidata del Museo diocesano. L'incontro ha interessato la filiera turistica agrigentina coordinata dal Consorzio turistico Valle dei Templi che chiaramente ha l'interesse di ampliare l'offerta al fine di incrementare i flussi turistici e soprattutto lavorare sull'incremento della permanenza media.

L'incontro di ieri è stato partecipato soprattutto dalla qualificata presenza di oltre 20 guide turistiche professioniste, aderenti all'Associazione guide turistiche città di Agrigento, di alcuni albergatori ed operatori della ricettività, agenti di viaggio e tour operators.

Il Museo diocesano, per sostenere gli operatori, ha già programmato da mercoledì 16 a venerdì 18 novembre, nei pomeriggi dalle 16.30 in poi, un breve corso formativo, rivolto agli operatori della filiera turistica soprattutto le guide turistiche, sulla struttura museale diocesana e ciò per trasferire ai professionisti tutte le informazioni necessarie per poter fare una visita guidata nel migliore dei modi.

L'apertura del Museo diocesano rappresenta il primo vero passo orientato ad una autentica e fattiva proposta turistica per la fruizione del centro storico intorno al quale l'Arcidiocesi sta già lavorando per la realizzazione di un percorso che comprenda il Coretto della Cattedrale, una parte del Seminario vescovile, Santa Maria dei Greci, la collezione dei Liguorini e la Bibblioteca Lucchesiana.

Tale circuito del Sacro, all'interno del centro storico, risulta essere una proposta interessante sulla quale però sono necessari alcuni interventi di natura pubblica che aiutino e sostengano l'iniziativa privata quale il collegamento tra la Valle e la Cattedrale con una linea urbana diretta, la segnaletica turistica, un Info Point all'interno dell'area archeologica e soprattutto la vigilanza lungo il percorso carrabile per consentire che i pullman dei turisti possano raggiungere la parte alta della città senza rimanere imbottigliati lungo la Via Plebis Rea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Oltre la Valle", cresce l'offerta turistica agrigentina
AgrigentoNotizie è in caricamento