Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

"Non ha inquinato i terreni e il vallone Imperatore", oleificio assolto dalle accuse

I fatti contestati risalivano al 2016, la difesa della struttura ha però provato che non era responsabile degli addebiti

(foto ARCHIVIO)

"Non ha commesso il fatto". Con questa motivazione è stato scagionato dall'accusa di aver inquinato attraverso gli scarichi del proprio oleficio Vincenzo Puccio, 47 anni di Lucca Sicula, titolare di una cooperativa che produce olio.

L'uomo, come riporta il Giornale di Sicilia in edicola oggi, era accusato di aver provveduto a spandere le acque di vegetazione in modo non regolare, e di aver versato parte di queste nel vallone Imperatore. Le contestazioni risalgono al 2016.

La linea della difesa, sposata dal tribunale, ha invece dimostrato che erano state rispettate le regole imposte dalle autorizzazioni e che la presenza delle acque di vegetazione nel torrente non erano riconducibili all'oleificio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non ha inquinato i terreni e il vallone Imperatore", oleificio assolto dalle accuse

AgrigentoNotizie è in caricamento