Sotto fermo amministrativo da 1 mese, due sindaci: "Liberate l'Ocean Viking"

A firmare la petizione, che chiede alle autorità marittime italiane il rilascio della nave, sono stati i primi cittadini di Palermo e Montpellier, rispettivamente Leoluca Orlando e Michaël Delafosse

L'Ocean Viking a Porto Empedocle

E', dalla fine di luglio, sotto fermo amministrativo - disposto dalla Guardia costiera - a Porto Empedocle. Oggi il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, insieme al primo cittadino di Montpellier con cui Palermo è gemellata, Michaël Delafosse, ha sottoscritto un appello per la "liberazione" della nave Ocean Viking di Sos Mediterranee, dedicata alle operazioni di soccorso in mare. 

Ocean Viking, il copione si ripete: finita la quarantena dell'equipaggio scatta il fermo

Il fermo, secondo quanto comunicato dalla Guardia costiera del nostro Paese, sarebbe dovuto al fatto che "la nave ha trasportato un numero di persone superiore" a quello autorizzato. "Negli ultimi anni - scrivono nell'appello Orlando e Delafosse - le Ong di salvataggio civile in mare hanno soccorso decine di migliaia di uomini, donne e bambini in pericolo di morte imminente, colmando un vuoto lasciato dagli Stati europei nel Mediterraneo. Nuovi naufragi e nuove morti alle porte dell'Europa possono essere prevenuti, ciononostante ai soccorritori viene impedito di svolgere la loro missione vitale di salvataggio. E' questo il prezzo da pagare per l'irresponsabilità e il fallimento degli Stati europei?".

"In quanto sindaci, cittadini mediterranei ed europei, non possiamo accettarlo e denunciamo queste politiche deleterie. Invitiamo tutti i cittadini - concludono Orlando e  Delafosse - a firmare la petizione che chiede alle autorità marittime italiane il rilascio della nave: https://www.change.org/p/liberate-la-ocean-viking". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento