rotate-mobile
La sentenza / Sciacca

“Occuparono casa popolare”, il giudice condanna due coniugi

Il legittimo assegnatario dell’alloggio si era allontanato ed al suo rientro aveva trovato l’appartamento abitato dagli estranei

Otto mesi di reclusione e 300 euro di multa: questa la condanna inflitta a due coniugi per il reato di occupazione arbitraria di un alloggio popolare. La sentenza nei loro confronti è stata emessa dal giudice monocratico del tribunale di Sciacca.

Il legittimo assegnatario dell’alloggio, un saccense, si era temporaneamente allontanato ed al suo ritorno aveva trovato l’appartamento occupato, secondo le accuse, dai due coniugi che versavano in uno stato di necessità ma non avevano fatto richiesta di assegnazione di un alloggio popolare. L’uomo si era costituito parte civile con il patrocinio dell’avvocato Antonello Palagonia. Il giudice gli ha riconosciuto il risarcimento dei danni il cui ammontare verrà deciso in sede civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Occuparono casa popolare”, il giudice condanna due coniugi

AgrigentoNotizie è in caricamento