rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Villaseta / via Basilio

Occuparono abusivamente un alloggio, adesso citano il Comune in tribunale

Non hanno adempiuto all'ordinanza di sgombero ed hanno, anzi, promosso opposizione. Il Municipio si è già costituito in giudizio

Avrebbero dovuto lasciare l'appartamento occupato abusivamente. Non hanno adempiuto all'ordinanza di sgombero ed hanno, anzi, promosso opposizione, davanti al tribunale di Agrigento. Non è la prima volta che, nella città dei Templi, accadono di questi fatti.

Il "caso" dello sgombero degli appartamenti, occupati abusivamente, di via San Basilio, di fronte via Concordia, nel quartiere satellite di Villaseta, era già finito dinanzi al tribunale. Ed il Comune, per "mano" del sindaco Calogero Firetto, non ha potuto fare altro che autorizzare la costituzione in giudizio dell'ente, conferendo l'incarico di difesa e rappresentanza del Municipio all'avvocato Antonio Insalaco, dirigente del secondo settore.

Esattamente per come ha fatto nei mesi passati, il Municipio - anche in questi ultimi quattro casi - si è già costituito in giudizio.

Era il 25 maggio del 2015 quando l'allora commissario straordinario Luciana Giammanco firmava dieci ordinanze di sgombero. Alloggi che erano stati occupati abusivamente dalle famiglie quando in realtà erano stati già dati in gestione ad una associazione e ad una società cooperativa per svolgere attività di accoglienza di minori stranieri non accompagnati. Ma c'erano anche alloggi, come in alcuni di questi casi, che non erano destinati ad alcuna finalità, ma pure sempre di proprietà comunale. 

Dal novembre del 2015 ed ancora oggi, a quelle ordinanze di sgombero, le famiglie destinatarie hanno fatto opposizione rivolgendosi al tribunale. E l'ente è stato convenuto davanti ai giudici del palazzo di giustizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occuparono abusivamente un alloggio, adesso citano il Comune in tribunale

AgrigentoNotizie è in caricamento