rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Cammarata

"Occupata" la statale 189, i sindaci: "E' la vittoria dei cittadini"

Giovani e meno giovani, compatti, sono stati per più di due ore a "presidiare" la Agrigento-Palermo

"Lasciate ogni speranza a voi che passate". "No strada, non parti". "Se per passare dobbiamo volare, gli elicotteri dovete comprare". Alzando al cielo gli striscioni con queste scritte è stata "occupata" la strada statale 189, la Agrigento-Palermo. Una protesta che è durata per poco meno di due ore e che s'è conclusa senza creare disordini o problemi alla circolazione stradale. 

VIDEO: STRISCIONI E CORI IN STRADA

A metà mattinata, dei gruppi di giovani si sono seduti sull'asfalto. Centinaia, invece, coloro che hanno letteralmente invaso le due carreggiate della statale 189. Carabinieri, agenti della polizia municipale e della polizia Stradale hanno fatto in modo di assicurare la circolazione stradale, deviando i mezzi in transito. A protestare, al bivio Tumarrano, sono stati gli abitanti, gli amministratori, i politici di Cammarata, San Giovanni Gemini e Santo Stefano Quisquina. Hanno chiesto, ed a gran voce, "interventi immediati per la provinciale 26". Era stata annunciata, dai cittadini dei Comuni montani dell'Agrigentino, anche la presenza del prefetto di Agrigento Nicola Diomede. Ma Diomede non è stato presente.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Occupata" la statale 189, i sindaci: "E' la vittoria dei cittadini"

AgrigentoNotizie è in caricamento