rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
La polemica

Nuovo Cda di Aica, sono 38 gli aspiranti candidati: la Consulta vuole i nomi

L'organismo invoca maggiore trasparenza da parte dei sindaci e chiede una gestione più oculata

Sarebbero ben trentotto le candidature giunte ad Aica per l'individuazione del nuovo Consiglio di amministrazione della società consortile pubblica.

Ruoli "molto ambiti", ironizza in una nota la Consulta delle associazioni del servizio idrico, che attraverso il proprio presidente Alvise Gangarossa chiede adesso ai sindaci di rendere pubblici i nomi e le caratteristiche di questi candidati, nonostante "non si sia avuto avuto il piacere di assistere ad una selezione ad evidenza pubblica, come sarebbe stato giusto per un azienda come Aica".

Secondo la Consulta, "purtroppo è evidente come la metodologia di scelta e le trattative che in questo momento stanno intercorrendo tra i sindaci siano tutt'altro che trasparenti e tutt'altro che adeguate. Il fatto che l'esperienza del precedente Cda, composto da super professionisti selezionati per il loro curriculum non abbia funzionato, non significa che nel selezionare il futuro consiglio si possa fare a meno della competenza per privilegiare addirittura la fedeltà ai desideri dei sindaci, specie in un settore come il servizio idrico integrato. Si legge, purtroppo, ancora una volta, il vizietto dei politici di proseguire a testa bassa secondo interessi e valutazioni che nulla hanno a che fare con l'interesse pubblico, per il quale la trasparenza dei processi di selezione è un valore aggiunto e non un intralcio".

Una situazione di instabilità che, a parere della Consulta, in questi primi 18 mesi ha provocato seri danni alla società, che attualmente ha perso oltre un milione e trecentomila euro in tre mesi. 

I toni in seno all'assemblea dei sindaci non sono comunque i più sereni:: già in occasione della nomina del nuovo direttore generale, infatti, alcuni primi cittadini, con in testa quello di Favara, avevano denunciato come - a loro dire - fossero in atto politiche spartitorie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Cda di Aica, sono 38 gli aspiranti candidati: la Consulta vuole i nomi

AgrigentoNotizie è in caricamento