La Giunta ha deliberato: nuovi toponimi per le vie del centro e dei rioni

A proporli, fra lo scorso febbraio e giugno, era stata la commissione consultiva

La Giunta ha deliberato. Fra il centro storico e i quartieri satellite di Giardina Gallotti e Montaperto arrivano nuovi toponimi per una dozzina di strade. A proporli fra lo scorso febbraio e giugno era stata la commissione consultiva per la Toponomastica. Appena pochi giorni prima, a palazzo dei Giganti, in un vertice con Poste italiane s’era discusso anche di questo problema: per le Poste servivano interventi di ottimizzazione della toponomastica. E il Comune s’è, di fatto, impegnato per la denominazione di alcune vie che ne sono ancora prive.

Intanto, appunto, l’Esecutivo di Lillo Firetto ha attribuito il toponimo di cortile Mario Alicata a quello che, in zona via Garibaldi, si chiamava cortile Salvo. Prende il nome di cortile Calogero Ravenna, nella zona di via Marsala, quello già denominato cortile Sanfilippo. A Giardina Gallotti, prende il nome di via Salvatore Montes quella già denominata via Bologna, mentre a Montaperto è stata denominata via Michele Giammusso quella già chiamata via Firenze. Sempre nel rione di Montaperto, si chiamerà via Francesco Macaluso quella già denominata via Torino; via Libertino Alajmo quella chiamata via Napoli; via Giovanni Inghilleri quella, invece, denominata in precedenza via San Matteo.

Sempre a Montaperto, vicolo Gozza è diventato adesso – con i nuovi toponimi attribuiti dalla Giunta – vicolo Ottorino Uffreduzzi, mentre a Giardina Gallotti la via Genova d’ora in avanti si chiamerà via Gaetano Firetto. Via Maestri del lavoro è, invece, il toponimo dato a quell’area – al momento priva di qualsiasi denominazione – che va dall’incrocio di via Lido di Camaiore e via Alfonso Celi fino alla campagna. Via Dino Varisano è invece la denominazione data a quella strada, sempre priva di nome, che si trova nella traversa della via Rolando Lanari, seconda traversa di via Nicholas Green. A Montaperto, inoltre, l’area di circolazione attualmente denominata piazza San Giuseppe cambia nome e d’ora in avanti si chiamerà piazza dei Caduti di Marcinelle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento