menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agrigento, Nuccia Palermo (Pdr): «Poca raccolta differenziata»

Per il capogruppo Pdr del Comune, bisogna «valorizzare ciò che è già a disposizione evitando spreco e sperpero di denaro pubblico» e per questo ha chiesto «ragguagli su quanto fino ad oggi fatto e su quanto in programma da fare all'assessore al ramo, Domenico Fontana, ed al primo cittadino, Lillo Firetto»

«E’ un tema caldissimo quello sui rifiuti, sia per quanto riguarda ovviamente il bando e l’evoluzione drammatica data dai recenti licenziamenti, sui quali a mio avviso non vi è stata la necessaria chiarezza né tanto meno è stato dato seguito all’atto di indirizzo del Consiglio comunale da parte dell’amministrazione attiva, sia sull’annoso problema della scarsamente attuata raccolta differenziata».

Così il capogruppo del Pdr, Nuccia Palermo, che interviene dopo la riunione dei capigruppo che all’unanimità hanno fissato come primo punto all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale la trattazione del Piano finanziario della gestione dei rifiuti con le annesse tariffe.

«E’ bene, quando parliamo di differenziata, tenere presente due aspetti fondamentali: in primis la necessità di non rimanere vittime di sanzioni da parte dell’Unione europea dovute proprio alla scarsa percentuale di raccolta differenziata effettuata; In secondo luogo, il dovere, da parte dell’amministrazione, di intensificare tale servizio per ridare ai cittadini il giusto respiro grazie sia ai rimborsi consequenziali al conferimento negli appositi ed esistenti centri zonali e sia al minor costo che avrebbe il conferimento in discarica».

«Esistono già – continua ancora il consigliere Nuccia Palermo – sei appositi centri zonali di raccolta dei quali solo due funzionanti; Ad oggi mi chiedo il perché non si faccia la giusta pubblicità di un servizio che è già a disposizione del cittadino cercando, inoltre, di ripristinare il funzionamento dei restanti quattro centri attualmente in stato di abbandono».

«Quando parliamo di agire nell’interesse della collettività – conclude il Capogruppo del Pdr – non si intende solamente cercare nuove alternative ma soprattutto valorizzare ciò che è già a disposizione evitando spreco e sperpero di denaro pubblico. In tal senso, chiedo ragguagli su quanto fino ad oggi fatto e su quanto in programma da fare all’assessore al ramo, Domenico Fontana, ed al primo cittadino, Lillo Firetto»
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento