rotate-mobile
Cronaca

Normalizzazione delle utenze a Raffadali, Girgenti Acque: "Rispettato regolamento"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Facendo seguito alla pregressa corrispondenza, nonché alla odierna conversazione telefonica con il maresciallo Campagna – comandante in seconda della Stazione Carabinieri in intestazione – condividendone le preoccupazioni relative alla continuità del servizio presso la popolazione interessata dalle attività in oggetto, anche al fine di diradare ogni dubbio dell’utenza e degli organi di polizia circa la correttezza della procedura seguita nell’ambito delle attività di normalizzazione in oggetto, riteniamo opportuno precisare ulteriormente quanto segue:

Il puntuale rispetto delle previsioni dell’art. 2.6.1. del Regolamento di Utenza, è formalmente riscontrabile dall’ATI, verificando i seguenti passaggi:

Girgenti Acque fornisce preavviso al singolo utente rispetto alla necessità di sottoscrivere il contratto di somministrazione, con termine ad adempiere di 30 giorni, e ciò tramite apposita dicitura segnata in carattere grassetto sulla bolletta periodica;

Girgenti Acque, mediante i propri operatori, durante le fasi di controllo propedeutico alla vera e propria trasformazione dell’utenza, invita e diffida i singoli utenti alla sottoscrizione del contratto di somministrazione, fornendo altresì tutte le necessarie indicazioni per le richieste di voltura/subentro, e ciò quando l’effettivo fruitore dell’utenza non coincida con il formale titolare;

Girgenti Acque, come è già stato illustrato nella precedente corrispondenza, assolve gli obblighi di preavviso all’utente circa la perentorietà della sostituzione/installazione del contatore. Tali obblighi  risultano assolti sempre mediante avviso in bolletta, ma anche mediante affissione di manifesti murali, mediante il sito internet aziendale (con aggiornamento quotidiano), mediante attività “porta a porta”, mediante singoli avvisi, mediante i mass-media. Avendo assolto tali obblighi, Girgenti Acque gestisce e organizza il proprio personale per l’esecuzione delle attività di trasformazione dell’utenza o sostituzione del contatore;

Girgenti Acque, per il tramite del proprio personale, si reca presso il punto di consegna, procedendo all’attività obbligatoria di che trattasi, di cui è stato dato ampio preavviso. In tutti i casi in cui, alla data di esecuzione del relativo ordine di intervento, non risulti adempiuto l’obbligo di sottoscrizione del contratto, gli uffici del gestore producono duplice copia cartacea del contratto, (intestata al formale titolare dell’utenza), che consegnano all’operatore o alla squadra incaricati dell’intervento, al fine di sottoporre il contratto all’utente contestualmente alla attività di sostituzione/installazione;

In tutti i casi in cui l’utente – già preavvisato, con le formalità di cui sopra, ai sensi dell’art. 2.6.1. del vigente Regolamento di Utenza – rifiuti di sottoscrivere il contratto di somministrazione, il personale di Girgenti Acque S.p.A. ha la facoltà di interrompere la fornitura del servizio, sino al momento del dell’assolvimento degli obblighi da parte dell’utente;

Qualora il contratto di somministrazione, per intervenuta variazione del titolare dell’utenza (decesso, subentro, voltura, ecc.), debba essere intestato a persona diversa dal titolare formalmente risultante, il nuovo utente avrebbe dovuto procedere – entro tre mesi dall’intervenuta variazione – alla comunicazione dei nuovi dati e alla sottoscrizione di un nuovo contratto. In tal ultimo caso, il personale di Girgenti Acque fornisce le indicazioni per procedere, rapidamente, al perfezionamento della pratica presso uno degli sportelli attivi.

Nei soli casi di assenza dell’utente dal proprio domicilio, ovvero di assenza di altra persona idonea alla sottoscrizione del verbale di installo, ossia quando non vi è certezza dell’avvenuta cognizione degli obblighi di sottoscrizione del contratto e del verbale, Girgenti Acque procede con l’invio di lettera raccomandata, contenente ulteriore invito/diffida alla sottoscrizione obbligatoria del contratto e le altre informazioni del caso.

Si evidenzia, infine, che è stato predisposto, da alcuni giorni, un apposito sportello mobile con un operatore agente presso i comuni di Raffadali e Favara, per mezzo del quale ciascun utente interessato dalle attività di trasformazione e installazione del contatore potrà esperire – direttamente presso il proprio domicilio – tutte le pratiche amministrative connesse con tali attività (sottoscrizione contratti, volture, subentri, consegna documenti, certificazioni, ecc.).

Girgenti Acque S.p.A., nell’assolvimento delle attività obbligatorie di trasformazione a misura delle residue utenze “forfait”, ritiene di adempiere alle stesse con assoluta diligenza, con modalità tali da consentire a ciascun utente di conoscere i propri diritti e i propri obblighi, ma allo stesso tempo non può più consentire ulteriori disparità di trattamento tra utenti, sia relativamente al costo dell’acqua che ai connessi obblighi amministrativi. 

L’adozione delle modalità sopra descritte, ad avviso di questo gestore, risulta particolarmente gravosa, non soltanto sul piano economico, ma anche in termini di organizzazione generale dell’attività. Tuttavia esse risultano strettamente necessarie, per consentire il pieno rispetto del contraddittorio tra gestore e utenti, ma anche per rendere questi ultimi perfettamente edotti su procedure, diritti e doveri.

Per quanto riguarda, infine, le doverose preoccupazioni circa l’interruzione dell’erogazione idrica, servizio pubblico essenziale, tale procedura è strettamente limitata ai soli casi in cui l’utente, pur avendo avuto a disposizione diversi mesi per adempiere agli obblighi sopra riportati, non ha ritenuto di farsene carico e, adducendo giustificazioni pretestuose, ha pure rifiutato la sottoscrizione della copia del contratto di somministrazione recapitata direttamente presso il suo domicilio dal personale del gestore.

Siamo certi, infine, che la convocazione ad un apposito incontro, ricevuta dall’ATI per la giornata di domani 24.01, alle ore 16,00 e seguenti, potrà diradare eventuali residui dubbi degli utenti, relativi alla obbligatorietà delle attività in corso e alla sostanziale correttezza di tutte le relative procedure.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Normalizzazione delle utenze a Raffadali, Girgenti Acque: "Rispettato regolamento"

AgrigentoNotizie è in caricamento