Cronaca Valle dei Templi

"No al coprifuoco in estate", il primo maggio sarà protesta nella Valle

Gli organizzatori: "Esprimeremo la nostra indignazione per una serie di decisioni prese dal governo nazionale che non ci consentono di lavorare in sicurezza per il futuro, nonostante i già 14 mesi trascorsi nell’indifferenza più totale”

"No" al coprifuoco nei mesi estivi. "Sì" al turismo e allo spettacolo. Si terrà il primo maggio, a partire dalle 10, nel luogo simbolo di Agrigento: la Valle dei Templi, la manifestazione "Chi fermerà la musica". Non a caso è stata scelta la data simbolo della Festa del Lavoro per una manifestazione che nasce per opporsi ad una misura di prevenzione da più parti ritenuta inutile e che già dal suo annuncio sta causando gravissimi dammi al tessuto economico italiano.

L'evento è stato organizzato dagli operatori e imprenditori Salvo Caruso, Emanuele Farruggia, Riccardo Liotta e Christian Vassallo con l'adesione del Consorzio turistico Valle dei Templi e del Distretto turistico, di Federalberghi e di molte altre sigle del settore.

"Per l'occasione - dicono gli organizzatori - esprimeremo la nostra indignazione per una serie di decisioni prese dal governo nazionale che non ci consentono di lavorare in sicurezza per il futuro, nonostante i già 14 mesi trascorsi nell'indifferenza più totale".

"Nessuno è disposto a prenotare una vacanza estiva con l'obblio di essere in camera alle 22 o alle 23 - spiega Fabrizio La Gaipa, amministratore del Distretto turistico Valle dei Templi -. La logica conseguenza è che chi già in queste ore sta pensando ad organizzare le proprie vacanze estive sta già rivolgendo lo sguardo, ad esempio, verso Spagna e Grecia, dove le riaperture sono vere e non di facciata come in Italia. Non a caso Ryanair, primo vettore aereo italiano, ha già annunciato il raddoppio dei voli fra Milano e la Grecia. Il risultato, come già avvenuto a Pasqua, sarà di penalizzare le imprese italiane a favore di quelle straniere senza neppure potere sperare di trarne un vantaggio in merito alla mitigazione dei contagi. Il Governo deve immediatamente annunciare un dietrofront. E' necessario che la Politica, quella con la "P" maiuscola sul coprifuoco faccia sentire la propria voce. Spero che su questo tema ci sia un sostegno trasversale". La manifestazione, autorizzata dagli organi competenti, si svolgerà nel rispetto delle norme anti - covid. Previsti diversi momenti di spettacolo e flashmob.

L'appuntamento è per le ore 10 nello lo spazio antistante il Tempio di Ercole.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No al coprifuoco in estate", il primo maggio sarà protesta nella Valle

AgrigentoNotizie è in caricamento