menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Non dovrà versare 150mila euro al fisco", ricorso accolto per un artigiano

Secondo il giudice gli atti tributari devono essere notificati tramite Poste Italiane e non possono essere utilizzate poste private

Un artigiano di Menfi non dovrà versare al fisco 150mila euro. Ad accogliere il ricorso è stata la commissione tributaria regionale. Secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, “la notifica è valida solo dalle poste Italiane”. E’ questa la tesi sostenuta dal legale La Placa, tributista di Menfi. “Gli atti tributari, dunque, devono essere notificati tramite Poste Italiane - riferisce La Placa - e non possono essere utilizzate società di posta privata”. La Commissione tributaria regionale per la Sicilia, in riforma della sentenza emessa dalla commissione tributaria provinciale di Agrigento, ha annullato la comunicazione preventiva di ipoteca, del valore di 150mila euro. L’annullamento fa leva sulla notifica fatta tramite agenzia di posta private.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Gioca 10 euro e ne vince 2milioni: caccia al fortunato di Cattolica Eraclea

  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento